Tags

Related Posts

Share This

Pottino chiude il cerchio

In Friuli c’è fermento, molto. E come vi avevamo spiegato ieri qui solitamente si anticipano scenari che finiscono per essere replicati su scala nazionale. Le dichiarazioni di Alessandra Guerra sono state così riprese da Marco Pottino, segretario della Lega Nord Friuli e fedelissimo della lady di ferro in salsa padana. Dopo aver spiegato che la Lega non è di centrodestra e che non parteciperanno agli stati generali del centrodestra friulano, Pottino ci fa capire che,in fondo, può anche starci un nuovo assetto in Friuli. Quale? E’ presto per dirlo ma l’impressione è che la Lega si stia spostando un pò a sinistra, mentre da sinistra cerchino di “mollare” l’ala radicale (non a caso Rifondazione dice “mai con la Lega”). Può finire così: una sinistra in assetto da simil-partito democratico (qui si sperimenta,ricordatelo) si allea con la neonata consulta autonomista dell’ex dc Santuz e del rettore dell’Università di Udine Furio Honsell, imbarcando anche parte dei leghisti che seguiranno Alessandra Guerra. Ora il problema è: Calderoli che fa? Richiama Pottino all’ordine e lascia andare la Guerra da sola ancorando la Lega a destra o ammicca a Illy per vedere che si ottiene? Staremo a vedere.