Tags

Related Posts

Share This

Romano, ti prego, fammi capire

Riassunto delle puntate precedenti:se gli chiedi chi gli dice certe cose ti dice che è stato uno spirito dall’aldilà; se gli faccio notare che,dopo aver cercato di vendere una cosa non sua (Telecom) dovrebbe passare un mezzo secondo in Parlamento dice “ma saremo mica matti”; se mi permetto di dire che la Finanziaria non mi piace dice che “il paese è impazzito” (segue,credo, internamento in apposito campo al freddo di Novosibirsk); se per caso prendo la corriera e vado in piazza per la prima volta nella mia vita dice che siamo un decimo di quanti eravamo e che a lui non gliene può fregar di meno. Se poi, qualcuno va a Bologna e lo contesta (un decimo di quante ne dicevano a Silvio) lui gli fa sapere che sono inseriti in “una centrifuga di intolleranza”. Romanuccio mio, io sono persona educata e perbene, mi spieghi cortesemente come faccio a farti sapere che non sono d’accordo con te? E non tirarmi fuori la menata delle elezioni e del giudizio attraverso il voto, perchè l’ultima vota che ho votato non ti sei degnato nemmeno di controllare se avevate conteggiato il mio voto dalla parte giusta.