Tags

Related Posts

Share This

Altro che welfare modello…

Povertà e ineguaglianza sociale sono gli unici indicatori che crescono costantemente sotto i governi laburisti di questi ultimi dieci anni. Aldilà di quel che raccontano i giornali italiani (e molti europei), il welfare britannico non va poi così bene. Facile dare oggi la colpa a Gordon Brown quando il vero regista della politica sociale inglese è stato quel Tony Blair indicato da tutti come la “terza via” tra Stato assistenziale e iperliberismo. Qui l’editoriale (molto bello) del Guardian che mette sull’attenti anche i Conservatori: senza una ricetta efficace contro le nuove povertà, ogni discorso su “compassionate”, “welfare to work” e compagnia briscola va a farsi benedire.