Tags

Related Posts

Share This

Springfield, VA [liveblogging]

13:01. Il discorso di McCain è finito. Il nostro liveblogging anche. Io e Simone andiamo a saccheggiare i banchetti di gadget qui intorno, poi mangiamo un boccone e partiamo per Richmond. Non so se saremo in grado di fare liveblogging stasera (non credo). Appuntamento a stanotte (ora di qui) per le foto di oggi. *cheers*

13:00. “Stand up and fight! Nothing is inevitable! Stand up and win this election! God Bless America”!

12:59. “I am an American and i choose to fight!”.

12:58. “Fairfax County is key to our election”.

12:57. “I have a promise to make: no infomercial will interrupt the World Series”.

12:56. “Have you ever heard the workd “victory” slips by sen.Obama’s lips?”. Booo!

12:55. Un passaggio su Russia/Georgia.

12:54. “Our enemies know me, our friends know me. I don’t need to be tested”.

12:53. Chorus: John McCain! John McCain! John McCain!

12:52. “We need pro-growth, pro-business programs, not pro-government ones”:

12:51. Nancy Pelosi batte Harry Reid per tre “boo” a due.

12:50. “It’s classic left liberal tax and spend we see here”. Booo!

12:49. “Senator Biden, a gift that keeps on giving…”.

12:48. Taxes and small business. Le parole d’ordine delle ultime ore di campagna elettorale sono chiare.

12:47. “Spread the wealth around?”. Booooooo!

12:46. Simone continua a scattare foto come un pazzo.

12:45. “Obama said he is considering drilling offshoree? We’ll drill offshore and we’ll drill now!”.

12:44. “We will restore trust and confidence in the American people again”.

12:43. Finora McCain ha parlato solo di economia (soprattutto tasse).

12:42. La folla dietro di me chiede a due giornalisti di togliersi da davanti al palco, perché non si riesce a vedere niente. I due giornalisti fanno finta di niente, fino a quando non vengono “rimossi” da un omone italiano con la barba. Mi sono fatto un centinaio di amici in dieci secondi 🙂

12:41. Parla McCain: “We need to win Virginia and with your help we can do it!”.

12:40. “Are you ready to fight?”.

12:39. “If you’re an enemy of America, John qill be watching on you for a very long time”.

12:38. “John McCain is already been tested”.

12:37. I “boo” più sonori non sono quelli riservati a Obambi, ma ai media.

12:36. “If you say enough, often enough, you gotta be right about something”. Graham su Biden.

12:35. Graham batte sulle tasse (e su Joe the Plumber).

12:34. “I know Virginia. Chicago is like the moon, compared to Virginia!”.

12:32. Chorus: Thank You John!

12:31. Bralic dice che su FOX News stanno trasmettendo lo streaming video del rally.

12:30. Effettivamente, Graham parla con un accento del sud molto marcato.

12:29. Parla il senatore della North Carolina, Lindsay Graham (“I’m the one with the accent, here”).

12:28: Chorus: USA! USA! USA!

12:27. Le prime parole di Cindy sono dedicate ai militari e ai veterani (ce ne sono molti, qui in Virginia).

12:26. Silenzio, parla Cindy.

12:25. Blazer blu, camicia azzurra, sembra più giovane di Obambi.

12:23. Almeno una decina di cartelli “Mac Attack”.

12:22. Sta arrivando McCain! Dagli altoparlanti la colonna sonora di Rocky I. Folla in delirio.

12:20. I giornalisti sono esattamente come quelli italiani: parlano tra di loro; si disinteressano totalmente delle persone tra il pubblico; hanno l’aria annoiata e “superiore”; sono sgarbati con chi chiede loro di spostarsi per poter vedere il palco.

12:05, Simone ha preso molto seriamente il suo lavoro di fotografo. E’ sul palco principale riservato ai media, in mezzo a CNN e ABC. Proprio di fronte a dove parlerà McCain tra qualche minuto (speriamo). Noi ci prendiamo una pausa aspettando Old Mac.

12:02. Il mio cartello preferito, finora: “Keep Your Changers / Give Me Dollars /Lower Taxes for Everyone”.

12:01. Le uniche persone davvero brutte, qua in giro, sono i giornalisti. Giovani o anziani, alti o bassi, americani o stranieri: tutti brutti.

11:57. Simone è in giro che scatta fotografie come un demonio. Stasera (ora di qui) si preannuncia un’orgia di photoblogging.

11:56. Cielo blu senza nuvole, sole alto, temperatura mite. Centinaia di volontari sciamano intorno alla folla (ci sarà qualche migliaio di persone, non mi sono portato la mappa del Circo Massimo per fare un confronto). Nelle bancarelle gadget McCain/Palin che non abbiamo mai visto in giro. Awesome.

11:55. “The Straight Talk Express is on its way”. Gli altoparlanti sparano musica country/rock.

11:53. Joe the Plumber non c’è. In compenso c’è “Tino the Builder”.

11:52. Chorus: Keep Virginia Red!

11:51. Nota di colore: i repubblicani sono molto più belli dei democratici. Period.

11:48. Argomenti caldi, finora: energy independence, Washington Redskins, tasse.

11:44. Pochi minuti fa hanno parlato i due co-chairman della campagna di McCain in Virginia: il congressman Tom Davis e il senatore John Warner.

11:42. Adesso sta parlando il candidato al Senato del GOP, Jim Gilmore (not a chance).

11:40. Vi sembrerà strano, ma siamo riusciti ad entrare nella zona riservata alla stampa al rally di Springfield. E tutto con un solo tesserino italiano da giornalista (Simone è il “fotografo”). Vi faccio notare che indossiamo entrambi una maglietta nera McCain/Palin. E che l’inviato del Guardian ci ha guardato storto.