Tags

Related Posts

Share This

They Decide, We Report [Final Liveblogging]

Ore 23.51: Ladies and Gentlemen: the next President of the United States of America. Obama sul palco con moglie e figlie davanti a una marea di persone. Ore 23.49: Anche George W Bush ha chiamato Obama per congratularsi. Ore 23.46: si festeggia fuori dalla Casa Bianca e ad Harlem. A Chicago attendono la discesa sulla terra di “the One”. Io sono un pò triste, ma è la democrazia. Ore 23.32: Allucinante Repubblica: “L’America cambia pelle” è il titolo più brutto, inadatto e involontariamente (spero) razzista che si potesse scrivere. Ore 23.29: Tra pochi minuti parlerà Obama. A Chicago, intanto, è iniziata la festa. Ore 23.13: McCain riconosce la vittoria a Obama. Bellissimo discorso di un John McCain commosso. Ricordo della nonna di Obama: “da lassù sarà orgogliosa del nipote”. “Se abbiamo perso, la colpa è mia, non vostra”. Un’ovazione quando nomina Sarah Palin. Davvero bello questo discorso, non banale e coraggioso. Tutto l’amore di un grande uomo per una grande nazione. Ore 23.12: McCain sul palco in Arizona Ore 22.55: BARACK OBAMA E’ IL 44ESIMO PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI. Ore 22.27: Aggiorno la mappa assegnando Colorado, New Mexico, Ohio e Pennsylvania a Obama Ore 22.07: Addio Virginia, Colorado, New Mexico, Florida. E’ ObamaNation. Ore 21.47: Aggiornamento dagli stati: North Carolina -Scrutinati 51% – McCain 49%, Obama 51% South Carolina -Scrutinati 49% – McCain 56%, Obama 43% Colorado -Scrutinati 15%- McCain 45%, Obama 54% Florida -Scrutinati 58%- McCain 51%, Obama 48% Indiana -Scrutinati 75%- McCain 50%, Obama 49% Nevada -Scrutinati – McCain, Obama New Hampshire -Scrutinati 24%- McCain 44%, Obama 55% New Mexico -Scrutinati 3%- McCain 42%, Obama 57% Ohio -Scrutinati 20%- McCain 45%, Obama 54% Pennsylvania -Scrutinati 31%- McCain 34%, Obama 65% Virginia -Scrutinati 75%- McCain 50%, Obama 50% Ore 21.32: Obama consolida in Florida, Ohio, Pennsylvania e riduce lo svantaggio in Virginia. Ormai la corsa è compromessa. Ore 21.06: la Georgia va a McCain. Ore 21.02: Fox News ha chiamato l’Ohio per Obama. Landslide. Ore 20.53: Pochi minuti e chiudono le urne anche in Colorado e New Mexico Ore 20.38: McCain recupera in Florida, – 3% Ore 20.36: La Cnn chiama la Pennsylvania per Obama. E’ in salita. Ore 20.08:Aggiorniamo la mappa con i primi stati assegnati. Nessuna sorpresa per ora, anche se la West Virginia la assegniamo a McCain non troppo convinti. Per il resto ci sembra davvero presto ma rileviamo il vantaggio del candidato democratico. Ore 20.03: Anche l’ABC ha chiamato la Pennsylvania per Obama. Ore 20.01: la NBC ha appena assegnato la Pennsylvania a Obama Ore 19.52: Florida ancora malissimo, mentre si rafforzano le voci di una North Carolina che starebbe scivolando nella colonna di McCain. Ore 19.42: con il 9% dei voti scrutinati, Obama ha un vantaggio considerevole in Florida (+10%, 55-45). Bruttissimo segnale. Ore 19.29: Alcuni aggiornamenti Florida, 2% dei voti scrutinati: 57-43 Obama Indiana, 19% dei voti scrutinati: 51-48 McCain Nazionale, 1% dei voti scrutinati: 51-48 Obama Ore 19.23: guardando le contee, in Indiana si mette male. Lo dicono sia Andrea che l’analista Cnn. Ore 19.16: attenzione anche al New Hampshire. Via Campaign Spot. Ore 19.14: Indiana veramente sul filo dei voti. 50-49 per McCain con il 9% dei voti scrutinati Ore 19.01: Warner(D) batte Gilmore(R) al Senato in Virginia. Peccato, visto da vicino Gilmore era simpatico Ore 19.00: Stando agli esperti, i mercati stanno reagendo come se… 🙂 Ore 18.53: La Cnn “chiama” il Vermont per Obama e il Kentucky per McCain. Gli altri “too close to call” Ore 18.50: 3% dei voti scrutinati, Obama +2 Ore 18.38: Tragedia Kentucky: 51-48 McCain Ore 18.32: Primo Kentucky: 66-33 McCain; Primo Indiana: 51-48 Obama Ore 18.15: piccola pausa telefonata. Nei commenti a HotAir: in Virginia solo il 20% dei votanti sarebbe AfroAmericano, un incremento modesto (+1%) rispetto al 2004. Ore 17.44: exit polls via Gawker Ohio: Obama +1 Florida: Obama +1 Pennsylvania: Obama +4 North Carolina: + 2 McCain Virginia: + 2 Obama Ore 17.40: Un exit poll citato da Drudge Report dà la Pennsylvania a +15 Obama. Ore 17.36: prima sorpresa: nel 2004 i nuovi elettori erano l’11%, quest’anno solo il 10% Ore 17.29: Questa mail sta girando nei quartieri generali democratici del New Hampshire: These next four hours on the ground in New Hampshire could determine the election. If you have sixty spare minutes between now and 7:50, please consider coming down to our office at 130 Water Street in Exeter to canvass or make calls. We need to turn each of the people on our list out to vote. ————– National Call Team, Barack needs your help right now — our data indicates that the results will be very close in many states. I can’t emphasize enough how urgent this message is. Ore 17.21: possibili frodi elettorali sono state segnalate in New Hampshire e Pennsylvania. Ore 17.12: Rush Limbaugh ha appena detto di avere “good feeling” su Pennsylvania e Virginia Ore 17.00: Fra qualche minuto il primo exit poll (a cui non crederemo) Ore 16.47: non ci credete, ma questi sarebbero alcuni internals dall’headquarter di McCain: Pennsylcania: McCain 52%, Obama 40%, Undecided 6% New Jersey: Obama 47%, McCain 45%, Undecided 7% Michigan: McCain 45%, Obama 44%, Undecided 7% Virginia: McCain 53%, Obama 42%, Undecided 3% Colorado: McCain 50%, Obama 44%, Undecided 4% Missouri: McCain 49%, Obama 42%, Undecided 7% Florida: McCain 52%, Obama 44%, Undecided 3% Sono ovviamente farlocchi ma crederci non costa niente e ci allunga la serata. Ore 16.33: Gli exit polls per le primarie democratiche hanno mediamente sovrastimato il risultato di Barack Obama del 7%. Pay attention. Fra mezz’ora dovrebbero iniziare a circolare exit polls più o meno ufficiali Ore 16.17: Metto la mappa interattiva, spero si veda, starà lì fino alla fine e si colorerà man mano che i risultati arriverano. Ore 16.14: Inizia il final liveblogging. Siamo stati ai seggi e oggettivamente non c’era tantissima gente. I ragazzi lì ci dicono, però, che il turnout è il più grande degli ultimi vent’anni.