Tags

Related Posts

Share This

Tremonti verso le dimissioni

I primi segnali che qualcosa non andasse si sono avuti ai tempi delle misure anticrisi. Silvio Berlusconi spingeva per una detassazione delle tredicesime, atto forte e simbolico. Giulio Tremonti disse no, perché costava troppo, e si inventò la Social Card, lasciando perplessi gran parte dei componenti dell’esecutivo e scontentando in fondo anche il Presidente stesso. I tempi duri delle finanziarie lacrime e sangue, con tagli generalizzati e sacrifici per tutti, fecero diventare il superministro dell’Economia l’autentico “signor no” del Governo. Tanto apprezzato in campo europeo, quanto invidiato sull’italico suolo, i mal di pancia interni al centrodestra per il comportamento un po’ troppo indipendente del Divo Giulio si sono moltiplicati fino alla rottura definitiva di questi giorni. Simone Bressan e Attilio Gambino, Notapolitica.it