Tags

Related Posts

Share This

Semplicemente in confusione

Debora Serracchiani, neo coordinatrice del Pd del Friuli Venezia Giulia ed animatrice della lista Semplicemente Democratici, ha definito la sentenza della Corte Europea dei diritti dell’uomo sul crocifisso “corretta e condivisibile”. Pochi minuti più tardi, Furio Honsell, sindaco di Udine ed esponente di punta del centrosinistra regionale (tanto che qualcuno lo candida a fare l’anti-Tondo alle prossime regionali) ricorda come il crocifisso rappresenti “un simbolo d’amore” e che toglierlo “sarebbe grave”. Di analisi “improvvisata” parla Mauro Travanut, storico diessino del consiglio regionale mentre secondo Paolo Menis (rutelliano) “se [noi cattolici,ndr] dovessimo continuare a sentirci sopportati [all’interno del Pd, ndr] le cose potrebbero cambiare”. Per il capogruppo in Consiglio Regionale, Gianfranco Moretton, “la sentenza della Corte Europea sorprende un po’ tutti e “i moderati e i cattolici rimangono saldamente ancorati al Pd per garantire l’equilibrio necessario al Partito”. Come a dire che questa segretaria è “squilibrata”. Buon lavoro, Deb.