Tags

Related Posts

Share This

Il pareggio imperfetto

Poteva essere il pareggio perfetto: uno a uno. Gerrard e Dempsey. Peccato per Donovan e Altidore, Rooney e Lampard. Meritavano anche loro. Poteva essere il pareggio che faceva contenti gli atlantisti tutti. Poteva. E invece è diventato un pareggio che suona come un allarme. Con Green che si impapera e fa tornare di moda il vecchio tormentone inglese della mancancanza di un portiere. Dopo l’era Shilton e quella Seaman (nessuno dei due fenomeni, anzi) c’è stato Calamity James. Oggi Green  è ugualmente Calamity ma è goffo almeno il triplo.