Tags

Related Posts

Share This

Qui si sta con Renzo Tondo

Renzo Tondo è governatore del Friuli Venezia Giulia da due anni. Il primo anno l’ha passato a spiegare alla sua maggioranza che era necessario tagliare. Tagliare spese, enti, privilegi. E tagliare il debito della nostra regione. Un debito che con Illy al potere aveva raggiunto cifre da capogiro. Così, mentre tutti lo tiravano per la giacchetta  chiedendogli meno rigore, lui sereno tirava dritto per la sua. Nessuno, in campagna elettorale, aveva compreso le sue sparate sul debito  regionale. Nessuno, dopo la vittoria, era riuscito a cogliere la portata delle prime mosse da governatore. Alla fine tagliare il debito e snellire la macchina si è rivelata scelta azzeccata. Così oggi, Renzo Tondo, può dire a Formigoni che non è d’accordo, che la manovra di Tremonti va nella giusta direzione e che tutti devono fare dei sacrifici per il bene del paese. E lo può  dire con maggior convinzione perché lui, da buon friulano, si è portato avanti  e la sua parte di lavoro l’ha fatta prima di tutti.