Down Under

Intervistato dal più grande quotidiano del paese, il “portavoce” dei neonati Tea Party Australia – David Goodridge – ha chiesto al giornalista di essere identificato soltanto come il «website editor». Se si reputano più importanti le proprie idee della propria visibilità  personale, sarebbe saggio prendere esempio da Goodridge.