Ferrara in Tv

E’ intelligente più di tutti gli altri. E più di tutti gli altri è autoironico, istrione, capace di provocazioni culturali là dove gran parte dei giornalisti sa solo urlare. Giuliano Ferrara deve tornare in tv, adesso.

Però basta con i talk show stile otto e mezzo. Torni per fare l’opinionista vero, per lanciare e rilanciare un centrodestra autentico. Per garantirci un minimo paracadute culturale quando sarà passata la sbornia berlusconiana e anti-berlusconiana e saremo chiamati a discutere nuovamente di idee che diventano azioni. Ogni cardinale ha il pulpito che si merita e quello de Il Foglio è un pulpito splendido e prestigioso. E’, però, un buen retiro che non può durare a lungo perché abbiamo bisogno di fare opinione tra le masse e andare oltre Emilio Fede, il Bagaglino, le veline di Minzolini.  Ci serve qualcuno che faccia quello che in America fanno Glenn Beck o Rush Limbaugh. Con una piccola, sottile, differenza: Giuliano Ferrara è molto più bravo di loro.