Fascisti!

Ieri ho disgraziatamente messo su annozero. Tralasciando il primo pezzo nel quale hanno massacrato Strada dandogli del “chiacchierone”, poi ho visto il servizio con una giornalista in visita al campo profughi di Lampedusa. E’ vero le condizioni di questi clandestini sono pietose. Bene, quindi? Dovevamo essere pronti e scattanti perchè loro si sono rotti le balle di stare a combattere nel loro paese? Dobbiamo sentirci dire che “tutti gli italiani sono fascisti” come ha fatto uno di quelli che dormiva dentro ad una grotta? Cosa si aspettavano? Che gli stendessimo un tappeto rosso e che gli dessimo casa, lavoro e donne da scopare?

Io ho 23 anni sono laureato e non ho un lavoro. Conosco tanti altri ragazzi che sono nella mia stessa condizione e sentirmi insultare da uno che ha deciso di togliersi dalle palle dal suo di paese per venire a giudicare me proprio non mi va. Anzi mi fa incazzare, mi manda in bestia, e mi vien voglia di fornir loro una bella zattera per rimandarli indietro. Non mi interessa che vengano dalla Tunisia, dalla Libia o dall’Egitto. Noi non siamo un campo profughi. Siamo un paese. Siamo un paese in crisi ed impreparato. Con i nostri problemi. Io esigo rispetto da te che se oggi non ti sparano addosso è solo grazie al fatto che puoi poggiare il culo gratis a casa mia. Anzi a casa dei lampedusani. Pure loro incazzati col governo. E loro, sì, che fanno bene. Loro che si son ritrovati l’orda a casa fanno bene. Hanno il diritto di incazzarsi col governo ma se fossi in loro, a sentirmi dir fascista non ci sarei stato affatto. La famosa legge del dare un dito per prendersi il braccio. Poi spiegatemi un’altra cosa: le donne dove stanno? Loro non le ammazzano in Tunisia? Ed in Libia? Io ho visto solo uomini. Si vede che le signore alle telecamere le nascondono. Sono furibondo ed angosciato.

La giornalista sarà stata contenta a sentir dire per bocca di quello lì che anche lei è una fascista. Sarà stata orgogliosa dello scoop. Orgogliosa di far sentire la rabbia di questa gente che, poverina va capita se la ospiti come puoi e ti dice che sei un fascista con tutto ciò che questo termine racchiude in sé. Non so come la trasmissione sia andata avanti, ho spento per il troppo nervosismo, la troppa rabbia che ho provato. Il disgusto.