GP di Milano/4

In extremis, prima dei Grand Prix ufficiali che partiranno domani, vi raccontiamo di una corsa clandestina che si è tenuta due giorni fa a Milano, in un misterioso ippodromo vicino a Via Bellerio e particolarmente favorevole al nordico Groom de Bootz. Di solito non ci fidiamo molto di queste piste periferiche, ma la cronaca ci è sembrata credibile e il risultato sorprendente. Morattenne, dopo la recente litigata con Fan Pisapie, porterebbe a casa un risultato eccezionale: 51,5″ e partita chiusa al primo giro. Fan Pisapie chiude secondo a 43″ e sconsolato si rende conto di aver perso questa corsa clandestina proprio sul rettilineo di arrivo. Molto al di sotto delle attese iniziali Ipson de Palmer (3″) e Jag de Calais (2″). Secondo i cronometristi verdi questo risultato si spiegherebbe in un modo soltanto: polarizzazione. Alla fine insomma, la decisione di cercare la bagarre proprio in diritittura d’arrivo premierebbe Morattenne al punto di assicurarne la vittoria senza la necessità di un giro di spareggio.