NFL 2013 – Round up

La NFL sta entrando nella fase caldissima della stagione: molte sono le squadre ancora in lizza per un posto nella post-season e tutto ancora può accadere, quando mancano ancora tre turni alle fine della stagione regolare. 

La quattordicesima giornata ha fatto registrare il crollo degli Houston Texans in casa dei New England Patriots in quello che veniva considerato il Monday Night più interessante della stagione, in cui si affrontavano quelle che gli analisti definivano le due più probabili finaliste per il titolo della AFC: ebbene, i Texani hanno rimediato una figuraccia senza appello perdendo per 42-7, con Brady ed Hernandez a dare spettacolo. Dopo un inizio di stagione balbettante la franchigia del New England ha inanellato una striscia di vittorie impressionante e quindi si ripropone come la naturale favorita per il titolo di Conference.
Dietro i Patriots, che comunque in classifica rimangono in seconda posizione, abbiamo i suddetti Texans, comunque autori di un’eccellente stagione. Scendendo nel ranking troviamo i Denver Broncos, tornati ad essere una contender grazie a Peyton Manning, i sempre solidi Baltimore Ravens e Pittsburgh Steelers (orfani di Roethlisberger) e gli Indianapolis Colts del rookie-sensation Andrew Luck che li sta magistralmente guidando verso un inatteso ritorno ai playoffs. Salvo sorprese, dovrebbero essere queste le sei elette per gennaio, anche se qualche timida speranza la coltivano ancora i New York Jets, comunque sotto le aspettative, e i Cincinnati Bengals, che invece stanno sorprendendo molti addetti ai lavori e tallonano Pittsburgh.
Nella NFC la situazione è più ingarbugliata: a parte gli Atlanta Falcons, abbastanza al sicuro con il loro record di 11-2 (attenzione però ai cali di tensione come quello di di domenica scorsa contro i già eliminati Carolina Panthers), abbiamo ben 9 squadre con un record positivo con ambizioni di primo posto di Division: i campioni in carica NY Giants (8-5) devono guardarsi le spalle dai rinati Washington Redskins (7-6) di Robert Griffin III, il rookie destinato, insieme a Luck, a raccogliere il testimone dei vari Brady, Menning e Brees. Anche i Dallas Cowboys (7-6) sono in scia e coltivano giustificati sogni di sorpasso.
Contenders sicure sono i Chicago Bears e i Green Bay Packers, che si affronteranno domenica in quella che è una delle rivalità più sentite in tutta la NFL, con i Minnesota Vikings pronti a sfruttare eventuali passi falsi, mentre a Ovest è caccia al titolo divisionale tra i San Francisco 49ers (9-3), in calo e con problemi di gerarchie tra QB, e i Seattle Seahawks (8-5), che sperano quantomeno in una wild-card.