Guerra di angeli

Settimana della moda appena conclusa a Londra, dove l’inarrestabile cantante Rihanna ha pure presentato la sua collezione. Ma alla vigilia dell’evento è accaduto che Edie Campbell, modella per Burberry, se la sia presa con le colleghe di Victoria’s Secret che con quella biancheria intima addosso svilirebbero il genere femminile. Della scuderia fanno parte pure le britanniche Cara Delevingne e Rosie Huntington-Whiteley, che a sua volta è stata il volto di Body, profumo della Burberry e nello spot indossava l’inconfondibile trench e nient’altro. “Preferisco pensare che le donne siano altro, siano meglio”, ha dichiarato la Cambell, e non dei semplici manichini per attirare gli sguardi maschili.

Nel dibattito è intervenuta la dottoressa Brooke Magnanti, con un articolo sul Telegraph: Victoria’s Secret models don’t have to be good role models. Concordiamo.

La Magnanti durante i suoi giorni londinesi è stata una escort e li raccontava dal blog Belle de Jour: Diary of a London Call Girl. Fatti e storie sono poi stati raccolti in un libro e sono diventati una serie televisiva interpretata da Billie Piper e andata in onda anche in Italia sui canali Sky. Originaria della Florida, la Magnanti tra le altre cose ha studiato antropologia, matematica e si trasferì in Gran Bretagna per dedicare alle scienze giuridiche.