Chattanooga Choo Choo

chattanooga2L’ultima, durissima, umiliazione per i sindacati americani arriva da Chattanooga, in Tennessee. Malgrado l’appoggio del management di Volskwagen e l’aiuto del potentissimo sindacato tedesco IG Metall, lo United Auto Workers è stato clamorosamente sconfitto nel referendum che ha visto coinvolti i 1.550 lavoratori della fabbrica locale. Gli operai della Volskwagen hanno respinto il piano di UAW con 712 voti contrari e 626 favorevoli. «La sconfitta – scrive il Wall Street Journal – solleva dubbi sul futuro di un sindacato che da anni soffre di un declino negli iscritti e nella sua influenza. E quasi certamente getta un’ombra sull’eredità che è destinato a lasciare dietro di sé il suo presidente, Bob King, che si ritirerà il prossimo giugno». «Se i sindacati non possono vincere a Chattanooga, non possono vincere da nessun’altra parte, ha aggiunto Steve Silvia, un professore della American Universiti esperto in storia delle union». Questa, per la verità, l’abbiamo già letta da qualche parte.

UPDATE. Barack Obama non l’ha presa benissimo…