Leoni da tastiera

Quanti politologi, quanti esperti di politica americana si sono affacciati stamattina sulla rete?  Tutti a dire la loro: “non ci posso credere!”, “americani non ci siamo”, “ha vinto il populismo e l’ignoranza”. Io non ho l’ardire e la presunzione di capire e conoscere gli Stati Uniti, i loro problemi, le loro caratteristiche e le loro contraddizioni. E’ un Paese che amo per tanti motivi, ma pur tentando umilmente di informarmi, non mi ergo a fine conoscitore delle loro dinamiche politiche.

Allora chiedo a voi, haters di Trump, leoni da tastiera, che avete taciuto in questi mesi per poi dire la vostra (peraltro non richiesta) il giorno dopo: invece che scrivere post idioti di 4 parole, spiegatemi il programma di Trump, spiegatemi dove la Clinton ha fallito, spiegatemi, vi prego, il motivo per cui per 8 anni nella vostra ottica gli USA erano l’esempio di democrazia per aver votato il loro primo Presidente di colore (casualmente democratico eh), Nobel per la Pace (meritatisssssimo), fautore della peggior politica estera nella Storia Americana (leading from behind eh?).

No, più semplice dire che ha vinto il populismo, l’ignoranza, che gli americani sono stupidi. Così non si deve argomentare, e tanto sui social qualche fenomeno che condivide e mette il like lo si trova sempre. Contrariamente a quanto accade nei nostri lidi, per fortuna, negli USA si vota ogni 4 anni, quindi, cari i miei esperti, non vi preoccupate. Se gli Americani non saranno contenti di questo Presidente, non lo voteranno, come non hanno votato la Clinton, uno dei massimi esponenti di quell’establishment che secondo alcuni di voi controlla il mondo intero e Segretario di Stato di una delle peggiori Amministrazioni che la Storia ricordi.

Vi ricordo infine, cari miei, che tra meno di un mese, proprio qui in Italia, si vota un referendum discretamente importante. Vi invito quindi, invece di perdere il vostro prezioso tempo a scrivere boiate sull’America, a studiare bene in modo tale da poter votare con cognizione di causa..non vorrete mica fare come quegli ignoranti degli Americani?