Voci dalle Scuderie

scuderie-cavalli_ng2

“Vinciamo facile”. Fan Faròn ha da poco lasciato gli studi televisivi di “Domenica Ippica” dell’amica Barbie de l’Ours quando si lascia andare ad un azzardato pronostico. Il fantino fiorentino è certo che domenica il Grand Prix de la Costitution si chiuderà con una netta affermazione di Truie Blessée e non fa nulla per nasconderlo. 

Ma da cosa nasce la granitica certezza del nostro istrionico campione dell’ippica tricolore? Gli esperti ci spiegano che qualche settimana fa alcuni cronometristi poco in vista e poco noti al grande pubblico (ma comunque molto affidabili) si sono recati in visita a Roma, nella residenza capitolina di Fan Faròn. Non volendo arrivare dall’attuale capo di Fan Idòle a mani vuote, hanno pensato bene di confezionare un numero speciale di “Cavalli e Segugi” con un’analitica disamina di tutte le corse clandestine sin qui disputate in vista del Grand Prix del 4 dicembre.

I cronometristi hanno spiegato a Fan Faròn che Assemblage Hétéroclite è effettivamente in vantaggio, con un margine tra i due e i cinque secondi. Un distacco che però potrebbe non voler dire nulla. Analizzando il profilo di chi si reca agli impianti a scommettere, infatti, i cronometristi hanno notato alcune caratteristiche abbastanza interessanti: i sostenitori di Assemblage Hétéroclite, infatti, sarebbero concentrati tra i giovani e tra i residenti nelle regioni del Sud. Storicamente due categorie che la domenica in cui si corre hanno molta voglia di stare a casa e poca voglia di andare allo stadio a fare il tifo per il loro cavallo preferito. 


.