Voci dalle scuderie: arrivo al fotofinish [UPDATE]

deadheatphoto-684x385

 

[UPDATE/ 2 dicembre]. Stamattina siamo stati contattati dai proprietari dell’Ippodromo bolognese dal quale, con ogni probabilità, arrivano le voci dalle scuderie che abbiamo raccolto qui sotto. Dal prestigioso ippodromo, non solo smentiscono i numeri di cui vi abbiamo dato conto, ma smentiscono addirittura l’esistenza stessa della corsa in questione. Dalla scuderia di Fan Idòle, invece, continuano a giurare che è tutto vero. Lasciamo ai nostri esperti lettori il giudizio finale. Per quanto ci riguarda, in genere tra scuderie e ippodromi noi siamo dalla parte di questi ultimi. 

Questa mattina siamo stati contattati da un importante esponente della scuderia di Fan Idòle che ci ha raccontato di una corsa clandestina che si sarebbe svolta in un prestigioso ippodromo bolognese, particolarmente affermato in campo nazionale per lo studio di dati forniti da altri e per le accurate analisi sui flussi di tifosi da una scuderia all’altra durante la stagione ippica. Essendo un ippodromo veramente clandestino è privo di nome. 

Da quello che abbiamo potuto recuperare dalle nostre fonti, quanto accaduto è veramente clamoroso. Si tratta, infatti, della prima corsa in cui i giudici sono stati chiamati ad assegnare la vittoria con l’utilizzo del fotofinish.  Assemblage Hétéroclite (sostenuto dalle scuderie Groom de Bootz, Varenne, Frères Tricolòr, Société Genérélle de l’Energie, Gauche Passé, Igor Brick e dagli oppositori interni di Fan Idòle) è partito subito fortissimo ed è rimasto al comando nelle prime due curve del tracciato. Già alla terza curva, però, Truie Blessée (sostenuto dai fedelissimi di Fan Faròn in Fan Idòle, Ipson de le Scipiòn e Petit Vert) è riuscito a colmare il gap, rimanendo appaiato all’avversario fino al rettilineo finale. 

Sul traguardo Truie Blessée e Assemblage Hétéroclite arrivano testa a testa e, come anticipato, il direttore dell’ippodromo non può far altro che appellarsi alla tecnologia. Dopo lunga riunione tra i giudici il verdetto è unanime: Truie Blessée vince per tre centesimi di secondo. Un risultato clamoroso che segna la prima affermazione del cavallo guidato da Fan Faròn in questa stagione di corse clandestine.  

Vista la breaking news, la telecronaca prevista per stasera verrà trasmessa in differita domani mattina. Restate comunque sempre sintonizzati su Right Nation perché ci aspetta un calendario di corse clandestine particolarmente fitto.

 

ORDINE D’ARRIVO (per come ce l’hanno raccontato)
Truie Blessée 50,3″
Assemblage Hétéroclite 49,7″