Super Corsa

gp3

LA CRONACA PRE-CORSA

Ore 18 di un tranquillo sabato italiano. Squilla il telefono dei vostri affezionatissimi cronisti ippici. Il numero è sconosciuto, siamo sicuri si tratti di una delle tante offerte commerciali per la telefonia mobile. Invece, no. Siamo davanti a un’offerta, ma di quelle che non si possono rifiutare. 

Dall’altra parte della cornetta c’è il il Noto Nicola, direttore del neonato consorzio San Nicola di Agnano. Siamo davanti ad una delle più grandi joint venture del mondo dell’ippica, l’unione tra due ippodromi tra i più prestigiosi e conosciuti a livello nazionale. Si tratta, infatti, dell’Ippodromo San Nicola, spesso presente nelle serate post gara ufficiale sul primo canale dell’Ente Ippico di Audiodiffusione Radiofonica e dell’Ippodromo di Agnano, un impianto che a livello nazionale è davvero molto Noto. 

Il Noto Nicola ci fa uno splendido regalo e ci invita ad assistere con una ristrettissima cerchia di esperti alla gara che vi stiamo per raccontare. La sala stampa che ci accoglie è di recente costruzione e per questo iper-tecnologica: una serie infinita di monitor permettono di controllare ogni aspetto della gara. Stato di forma dei cavalli, composizione delle scuderie e, ed è quel che ci interessa di più, analisi molto raffinate sulla composizione e i comportamenti del pubblico. Una vera esclusiva, solo per gli abbonati di RightNation.it (avete pagato l’abbonamento di quest’anno, vero?). 

AFFLUENZA ALL’IPPODROMO

La domanda che tutti si stanno ponendo: quanta gente andrà all’Ippodromo per scommettere al Grand Prix ufficiale di oggi? Questa mattina all’ultima corsa clandestina i posti erano occupati al 54%: molte sedie  vuote, quindi, ma una risposta di pubblico tutto sommato in linea con gli ultimi Grand Prix ufficiali. Tra le persone che hanno comprato un biglietto all’Ippodromo del Consorzio San Nicola di Agnano ben l’82% aveva già chiaro il cavallo su cui scommettere, mentre il 18% degli spettatori ha ammesso di voler attendere i giri di riscaldamento prima di sbilanciarsi. Se riportassimo queste proporzioni a livello nazionale significa che parteciperanno alle scommesse del Grand Prix Ufficiale 27,3 milioni di scommettitori italiani. Di questi ben 4,9 milioni attenderanno l’inizio della corsa per scommettere


LA GARA

Come detto siamo davanti ad un caso unico: le regole del Consorzio San Nicola di Agnano impongono standard molto particolari per la corsa. Si corre davanti a 1500 spettatori selezionati e la prestazione sul miglio dei due cavalli viene misurata da due gruppi di cronometristi, quelli dell’Ippodromo di San Nicola e quelli dell’Ippodromo di Agnano. Poi si procede a fare la media tra le due rilevazioni e a decretare il vincitore della contesa. 

Assemblage Hétéroclite (sostenuto dalle scuderie Groom de Bootz, Varenne, Frères Tricolòr, Société Genérélle de l’Energie, Gauche Passé, Igor Brick e dagli oppositori interni di Fan Idòle) conferma subito i pronostici della vigilia e galoppa con buona gamba sulla corsia centrale, dimostrandosi davvero in ottima forma. Truie Blessée (sostenuto dai fedelissimi di Fan Faròn in Fan Idòle, Ipson de le Scipiòn e Petit Vert) dopo alcune prestazioni sotto le aspettative, sembra correre con rinnovato smalto e nonostante il ritmo indemoniato imposto da Assemblage Hétéroclite sembra reggere la sfida con il rivale.

Sul rettilineo finale Truie Blessée è spinto dall’entusiasmo dei suoi tifosi e in particolare dal capo scuderia Fan Faròn, davvero instancabile ne sostenere il suo beniamino.  Purtroppo per lui lo sforzo è vano perché il bastian contrario Assemblage Hétéroclite ha maturato un vantaggio tale da metterlo al riparo dalla rimonta del rivale. Sul traguardo non serve il fotofinish e, seppur di poco, vince Assemblage Hétéroclite.

I giudici e i cronometristi si riuniscono e rendono note molto rapidamente le loro valutazioni. 

Cronometristi Ippodromo di Agnano
Assemblage Hétéroclite 51,0″
Truie Blessée 49,0″

Cronometristi Ippodromo di San Nicola
Assemblage Hétéroclite 53,0″
Truie Blessée 47,0″

RISULTATO FINALE – MEDIA
Assemblage Hétéroclite 52,0″
Truie Blessée 48,0″


LA COMPOSIZIONE DEL TIFO

Il tifo per età

Molto interessante è analizzare il comportamento del pubblico durante la gara, sia per età che per affiliazione alle scuderie tradizionali. Tra i giovani va fortissimo Assemblage Hétéroclite, scelto dal 64% dei tifosi sotto i 35 anni mentre Truie Blessée, nonostante gli sforzi comunicativi di Fan Faròn non va oltre il 36% dei consensi dei giovani scommettitori. 

Assemblage Hétéroclite vince anche tra i tifosi tra i 35 e i 54 anni, che scelgono il cavallo sostenuto da Groom de Bootz, Varenne, Frères Tricolòr, Société Genérélle de l’Energie, Gauche Passé, Igor Brick e dagli oppositori interni di Fan Idòle in 56 scommesse su 100 mentre Truie Blessée, viene preferito dal restante 44%. 

Dove Truie Blessée riesce invece a conquistare cuore e consensi degli appassionati è tra gli over 54. Qui, il cavallo sostenuto dai fedelissimi di Fan Faròn in Fan Idòle, dai centristi di Ipson de le Scipiòn e dagli esperti di Petit Vert, riesce a garantirsi il 62% delle scommesse giocate contro il 38% dell’avversario. Una bella spinta per Truie Blessée che sa di poter contare su un blocco di tifosi particolarmente disciplinato e fedele nel giorno del Grand Prix ufficiale. 

Il tifo per scuderia 

Molto interessante, invece, il tifo diviso per scuderia di appartenenza. I tifosi di Varenne  sembrano essere poco convinti dalle indicazioni date dal fantino brianzolo Burlesque e tra loro addirittura il 39% dei tifosi sceglie di appoggiare Truie Blessée. 

Sorpresa anche tra le file di Frères Tricolòr la scuderia guidata dalla pimpante Frères Melon porta all’impianto un buon numero di sostenitori (addirittura il 35%) che non se la sente di sostenere Assemblage Hétéroclite e finisce per scommettere sulla vittoria dell’avversario. 

Il cavallo bastian contrario può contare, invece, sul pieno sostegno dei nordici di Groom de Bootz  (l’87% di loro scommette sulla vittoria di Assemblage), dei pentastellati di Igor Brick  (l’86% sta con il cavallo bastian contrario) e sui reduci di Gauche Passé (all’83%, partendo dall’estrema sinistra della pista, fanno il tifo per il cavallo bastian contrario).

Truie Blessé può contare, invece, sul sostegno del 90% dei tifosi di Fan Idòle. Si tratta di una grande notizia per il fiorentino Fan Faron perché significa che la minoranza rumorosa guidata da Pier le Smacchiateur non riesce a costruire attorno a sé un consenso significativo. I centristi di Ipson de le Scipiòn sembrano invece meno disciplinati: il 57% dei tifosi della scuderia guidata dal fantino siciliano sosterrà Truie Blessé come da indicazioni di scuderia, mentre il 43% preferisce unirsi ai vecchi amici di Varenne a sostegno di Assemblage Hétéroclite.

Per Fan Faron le buone notizie in vista del Gp ufficiale potrebbero arrivare da chi si dichiara non affiliato a nessuna scuderia: qui i tifosi di Truie Blessé sono in maggioranza e mettono insieme il 55% delle scommesse effettuate. 


LE SCOMMESSE DEI TIFOSI ESTERI

Come ormai saprete al Grand Prix ufficiale potranno assistere e scommettere anche i tifosi che abitano fuori dai confini nazionali. Gli analisti del Consorzio hanno provato a stimare la portata di questo tifo che, si dice, è particolarmente organizzato. 

Alla corsa clandestina a cui abbiamo assistito si sono collegati in streaming dall’estero circa 1,5 milioni di scommettitori (sui 4 milioni che avevano una connessione per farlo). Tra questi ben il 70% tifa per Truie Blessé. 

Un dato molto importante perché nella simulazione fatta dagli analisti dell’Ente Ippico di Audiodiffusione Radiofonica con questo tifo estero Truie Blessé potrebbe essere in grado di scatenarsi nell’ultimo e decisivo giro di pista fermando il cronometro di poco sopra i 49″ e rendendo quindi necessario l’utilizzo del fotofinish. Se i cronometristi della corsa clandestina cui abbiamo assistito, infatti, avessero tenuto conto di questo fattore l’ordine d’arrivo sarebbe stato:

Assemblage Hétéroclite 50,9″
Truie Blessée 49,1″

Distacchi troppo ridotti per fare un pronostico definitivo sul Grand Prix Ufficiale.