Contrordine: Page 3 esiste ancora. Che ci sia dietro una trovata per far parlare di sé? Che sia stata una manovra per illudere i sostenitori della campagna che la vogliono chiusa per sempre? Che i grafici del Sun si siano persi i pezzi mentre impaginavano il quotidiano? Non si

Read More...

E’ successo, così, improvvisamente: il Sun va in edicola e le procaci ragazze di Page 3 non ci sono più. Per più di quarant’anni quella che nel giornalismo che fu era la pagina dedicata agli articoli di prezioso lignaggio, tra elzeviri, commenti, racconti e cultura, sul tabloid londinese la

Read More...

Dopo l’ondata di indignazione causata dai massacri di Parigi, l’Occidente (o quel che ne resta) torna in tutta fretta alle sue placide abitudini d’appeasement. In North Carolina, nella prestigiosa Duke University, i membri della Muslim Student Association potranno finalmente ascoltare l’Azan (la chiamata islamica alla preghiera). A intonare la

Read More...

No, non sono soddisfatta. Se da un lato ho apprezzato il rifiuto di tanti musulmani europei del terrorismo che ha spazzato via Charlie Hebdo – e non solo, ed è stato bello vederli in piazza a manifestare la propria solidarietà e il proprio dissenso, non si può dire che

Read More...

“Sulla libertà, che dovrebbe definire ciò che siamo – mi ha scritto questa mattina un mio caro amico -, abbiamo idee ben confuse”. E mentre in queste ore assistiamo a infinite appassionate invocazioni alla libertà di opinione e sui diritti di ogni sorta (per carità assai legittime, data l’oggettiva

Read More...

Soltanto pochi mesi fa, con le mie orecchie, ho sentito importanti analisti italiani spiegare che l’allarmismo nei confronti di Isis e del terrorismo islamista in generale era assolutamente eccessivo. Che si trattava di quattro cani affamati e disperati che si combattono tra loro per ragioni politiche interne. Che dell’Occidente

Read More...

Per il Regno Unito il prossimo anno non sarà politicamente meno tranquillo del 2014 che, tra le tante cose, ha visto il fronte del no vincere nel referendum per l’indipendenza scozzese, il reshuffle estivo nella squadra di governo di David Cameron, con l’esclusione del fu Education Secretary Michael Gove

Read More...

Le forze armate degli Stati Uniti sono ancora le prime del mondo, per numero, tecnologia e volume di investimenti. Una statistica nota ad amici e nemici degli Usa continua a ricordarci che gli Usa siano primi in fatto di spesa militare e investano più dei successivi 20 paesi messi

Read More...

Gli ambientalisti catastrofisti sono fans della “green economy”, che intendono come forma di ecologia avanzata: si riempiono la bocca con questa espressione all’inglese e si credono intellettuali, moderni e avanzati. Nelle buone intenzioni di questo tipo di intellettuale ambientalista (senza saperlo anche catastrofista!) la “green economy” dovrebbe essere una

Read More...