Tags

Related Posts

Share This

SudAmericanate

Dovevano vincere, stravincere. Doveva essere il foglio di via per Silvio Berlusconi. Via dal governo, via dall’Italia. Via le destre. Via tutti. Non gli è bastato essere sonoramente bocciati dal corpo elettorale, non gli è bastato vincere solo grazie a una legge che hanno contestato. No, hanno sentito il dovere morale (perchè per loro è tutto un dovere morale) di rivendicare la vittoria, di festeggiare un presidente morto e di battezzare un aborto. Abbiamo scoperto che il vero partito di carta sono i Ds. Forza Italia c’è, sul territorio è presente. La mobilitazione c’è stata e si è visto; mentre il partito di Fassino esce con le osso rotte. Prodi rimane un uomo solo (altro che 340 deputati); Angius lo scarica in diretta Tv, nessuno ne parla come prossimo capo del Governo. Rimane il fatto che non hanno i numeri per governare, rimane il fatto che la Rosa nel Pugno ha venduto i liberali per un pezzo di pane e adesso ritrova con un pugno,ma di mosche, in mano. Una coalizione ormai schiacciata all’estremo, una coalizione che ha perso un’elezione a loro dire già vinta. Sono allo sbando. E lo sanno. Sanno che non governeranno mai,questa è la realtà. E noi siamo qui, pronti a ripartire. Perchè il centrodestra c’è, c’è il suo elettorato. Ci sono le regioni produttive, c’è il ceto medio, ci sono i moderati. Vivi più che mai, pronti a dar battaglia!