Tags

Related Posts

Share This

Casinò Royal

Le primarie francesi hanno incoronato Ségolène Royal come candidata del Partito Socialista francese alle prossime presidenziali. Ci convince poco, direi pochissimo, la donna che ha prodotto una campagna comunque innovativa, giocata tutta sul motto “désirs d’avenir” . Il desiderio di futuro, però, è rimasto solo sulla carta: favorevole alle 35 ore, diffidente in materia di flessibilità, populista spesso ogni oltre ragionevole dubbio e, sopratutto, opposta a Bush nella “war on terror”. Stando alla Royal, infatti, la guerra in Libano sarebbe una conseguenza della politica americana in Medio Oriente. Noi alla Francia ci teniamo davvero poco, ma l’impressione è che questa Sarkò se la mangi a colazione.