Tags

Related Posts

Share This

Io, il 20 Aprile, 7 mesi fa

Esiste una discrepanza tra il numero di votanti (dato dall’affluenza) e la somma tra schede valide, bianche, nulle e contestate. Questa discrepanza (che esite spessissimo, per gli errori materiali di cui sopra) è stata quantificata in 120.000 schede. E’ chiaro a tutti che se la differenza tra le due coalizioni fosse nell’ordine dei milioni di voti nessuno penserebbe di controllare. Ma è evidente che le schede “missing” sono 5 volte superiori al distacco tra le due coalizioni. E’ doveroso, credo, andare a darci un’occhiata.

C’è una seconda discrepanza numerica. Pur essendo maggiore il numero di elettori alla Camera (e conseguentemente il numero di voti espressi), le schede nulle sono in misura decisamente minore che al Senato. Qui, non ci sono motivi tecnici per un ricorso ma sicuramente rimane la curiosità di capire come possa essere successo.

Lo dicevo qui, 7 mesi prima di Deaglio, che qualcosa non andava.

Contiamole queste benedette schede, contiamole tutte.