Tags

Related Posts

Share This

They Decide, We Report [Election Day Morning Liveblogging]

Ore 12.49: La mia previsione è questa ed è un atto di fede politico più che un ragionamento sui freddi numeri. Obama vince in Colorado, New Mexico, New Hampshire (ma qui ho qualche dubbio) e McCain vince Georgia, Virginia, Ohio, Florida, Pennsylvania, Nevada, Missouri e North Carolina. 286 a 252. Ore 11.44: Problemi ai seggi in Virginia. Code lunghissime ai seggi e… Barack Obama che a Chicago impiega 15 minuti per votare. Sarà stato indeciso? Ore 9.56: Vado a bermi un caffè, poi aggiornamenti sulla Virginia Ore 9.44: Due lutti hanno colpito gli ultimi giorni di campagna elettorale democratica: Il capo della campagna di Obama in Nevada è morto d’infarto e la nonna di Barack è mancata a poche ore dal voto. Ore 9.10: McCain farà campagna anche oggi: Colorado e New Mexico. Quando ha detto che non si sarebbe arreso credo intendesse questo. Ore 8.53: William Ayers e Barack Obama voteranno nello stesso seggio a Chicago. Se riescono ad immortalarli insieme vinciamo! [sto scherzando] Ore 8.51: Gli exit polls sbagliarono nel 2004 sovrastimando il voto di Kerry di circa 5 punti percentuali. Ore 8.42: i sondaggi di oggi danno un ampio margine a Barack Obama, attorno al 10% su base nazionale. E’ chiaro che se questo dato fosse confermato dai primi exit poll la corsa sarebbe segnata. Ore 7.33: Non li guardate quei dannati exit poll. I repubblicani non se li filano. Ore 7.20: Dalla reception dell’hotel mi comunicano che stamattina non sono riusciti a votare perchè c’era troppa gente in fila. Qualsiasi cosa questo significhi mi avvisano che siamo ben oltre l’affluenza del 2004. Attendiamo. Ore 6.49: Solo una volta la cittadina di Dixville Notch è andata ai democratici, nel 1968: scelsero Humphrey contro Nixon. Poi,però, sia i 4 voti del NH che la corsa per la presidenza furono appannaggio del candidato repubblicano. Ore 6.46: primi segnali negativi: i Redskins ieri hanno perso e l’early vote del New Hampshire sceglie Obama Ore 6.30: Breve riassunto. Gli stati in bilico sono: New Hampshire, Pennsylvania, Virginia, Georgia, Missouri, Colorado, New Mexico, Indiana, Nevada, Ohio, North Dakota, Montana, Arizona, North Carolina e Florida. E’ chiaro che non tutti sono in bilico allo stesso modo ma questi sono quelli in cui il margine tra i due è sottile. Diciamo che Obama ha un sacco di combinazioni a disposizioni e che se, ai primi risultati, portasse a casa l’Indiana, la Presidenza sarebbe sua. McCain deve solo vincerli tutti o quasi. Ore 6.29: Buongiorno Italia. Qui la Virginia si sveglia con un cielo tendente al nuvoloso.