Come si traduca “Nazareno” in inglese è materia ancora tutta da decifrare ma secondo il sempre ottimo Paul Waugh qualcosa di simile sarebbe già successo a Rochdale e quindi non si capisce perché non dovrebbe poter succedere a Westminster. L’idea di una grande, grandissima coalizione tra Conservatori e Laburisti

Read More...

Un freddo bestiale. E neve. E un enorme cielo bianco. Ma, quando attraversi il cancello del campo di concentramento di Dachau, il cappello, istintivamente, te lo togli. Tanto non è per la temperatura che ti sale un brivido lungo la schiena. E’ grande. Troppo grande per capirlo a colpo

Read More...

Quindici settimane all’alba e l’unica cosa certa è l’incertezza. Totale. Molto più dell’ultima volta, quando i conservatori di David Cameron “festeggiarono” una vittoria non trionfale ed entrarono a Downing Street con sottobraccio la faccia sveglia di Nick Clegg e dei suoi liberaldemocratici. La geografia politica britannica è cambiata moltissimo

Read More...

Contrordine: Page 3 esiste ancora. Che ci sia dietro una trovata per far parlare di sé? Che sia stata una manovra per illudere i sostenitori della campagna che la vogliono chiusa per sempre? Che i grafici del Sun si siano persi i pezzi mentre impaginavano il quotidiano? Non si

Read More...

E’ successo, così, improvvisamente: il Sun va in edicola e le procaci ragazze di Page 3 non ci sono più. Per più di quarant’anni quella che nel giornalismo che fu era la pagina dedicata agli articoli di prezioso lignaggio, tra elzeviri, commenti, racconti e cultura, sul tabloid londinese la

Read More...

Dopo l’ondata di indignazione causata dai massacri di Parigi, l’Occidente (o quel che ne resta) torna in tutta fretta alle sue placide abitudini d’appeasement. In North Carolina, nella prestigiosa Duke University, i membri della Muslim Student Association potranno finalmente ascoltare l’Azan (la chiamata islamica alla preghiera). A intonare la

Read More...

No, non sono soddisfatta. Se da un lato ho apprezzato il rifiuto di tanti musulmani europei del terrorismo che ha spazzato via Charlie Hebdo – e non solo, ed è stato bello vederli in piazza a manifestare la propria solidarietà e il proprio dissenso, non si può dire che

Read More...

“Sulla libertà, che dovrebbe definire ciò che siamo – mi ha scritto questa mattina un mio caro amico -, abbiamo idee ben confuse”. E mentre in queste ore assistiamo a infinite appassionate invocazioni alla libertà di opinione e sui diritti di ogni sorta (per carità assai legittime, data l’oggettiva

Read More...

Soltanto pochi mesi fa, con le mie orecchie, ho sentito importanti analisti italiani spiegare che l’allarmismo nei confronti di Isis e del terrorismo islamista in generale era assolutamente eccessivo. Che si trattava di quattro cani affamati e disperati che si combattono tra loro per ragioni politiche interne. Che dell’Occidente

Read More...